Derrate alimentari

Controllo completo delle derrate alimentari

Il diritto svizzero sulle derrate alimentari è equivalente al diritto UE sulle derrate alimentari. Le consumatrici e i consumatori possono gustare la carne svizzera senza alcun rischio. I componenti, l’igiene e la provenienza sono definiti con esattezza e vengono controllati regolarmente. In Svizzera le responsabilità sono ripartite nel modo seguente: il mandato relativo al controllo delle derrate alimentari è ancorato nella Costituzione federale, la Legge sulle derrate alimentari regolamenta il controllo, le Ordinanze stabiliscono i requisiti per la produzione igienica e per i prodotti pronti alla vendita.

Numerose leggi e ordinanze regolamentano le indicazioni che devono essere fornite ai consumatori nella vendita di carne e prodotti a base di carne. Tali disposizioni hanno lo scopo di proteggere i consumatori da un’eventuale pericolo per la salute e da inganni, così come di garantire la manipolazione igienica delle derrate alimentari.

I fondamenti giuridici

  • Legge federale sulle derrate alimentari e gli oggetti d’uso (Legge sulle derrate alimentari) del 9 ottobre 1992
  • Ordinanza sulle derrate alimentari e gli oggetti d’uso (Ordinanza sulle derrate alimentari) del 23 novembre 2005

L’articolo 23 della Legge sulle derrate alimentari, che definisce il concetto di autocontrollo e quindi della responsabilità individuale, riveste un’importanza decisiva per tutte le parti interessate alla produzione di derrate alimentari. Le esigenze da ciò risultanti concordano con gli accordi internazionali. Nel caso dei prodotti di carne, ciò riguarda l’intera produzione – dal produttore, al macellaio e/o importatore, fino all’intermediario.

Ordinanze

Un gran numero di ordinanze permette all’economia svizzera della carne di garantire una sicurezza elevata e costante dei suoi prodotti.

  • L’Ordinanza sulle derrate alimentari definisce i prodotti ammessi come derrate alimentari. Essa prevede tra l’altro i requisiti per i componenti, la dichiarazione di provenienza e il contrassegno delle derrate alimentari.
  • L’Ordinanza sui requisiti igienici impone i requisiti microbiologici per le derrate alimentari (valori limite e di tolleranza).
  • L’Ordinanza sugli additivi ammessi nelle derrate alimentari è stata largamente armonizzata al diritto europeo e regolamenta gli additivi autorizzati nella carne e nei prodotti a base di carne.
  • L’Ordinanza sulle sostanze estranee e sui componenti presenti negli alimenti regolamenta le concentrazioni massime (valori limite e di tolleranza) di sostanze estranee e componenti.

Assicurazione qualità

L’intera produzione dei prodotti di carne è rigorosamente controllata, dalla stalla fino al punto vendita. A seconda del settore, sono competenti a riguardo la Confederazione, i Cantoni o in parte anche i Comuni – alla frontiera l’Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria USAV e l’Amministrazione federale delle dogane in collaborazione con l’Ufficio federale della sanità pubblica, all’interno del Paese le autorità di controllo delle derrate alimentari sotto la direzione del chimico cantonale. I chimici cantonali si sono organizzati in un’associazione per assicurare un’esecuzione uniforme.