Concorrenza alimentare

I tipi di carne ottenuti quasi esclusivamente con prodotti della campicoltura (cereali, soia), possono essere fino a una certa misura in concorrenza con l'offerta di alimenti vegetali destinati alle persone. Per contro, le preziose proteine integrano l'alimentazione e consentono a una parte sempre più crescente della popolazione mondiale di alimentarsi in modo equilibrato. Gli animali utili sono inoltre in grado di usare come foraggio pregiati sottoprodotti, che vengono eliminati durante la macinatura dei cereali per il consumo umano.

Utilizzo alternativo

La concorrenza alimentare è anche un problema economico (potere d'acquisto!). La produzione di carne è solo uno dei numerosi impieghi alternativi di questi cereali o delle superfici su cui questi vengono coltivati. In molti Paesi industrializzati, al giorno d'oggi una parte significativa di superfici agricole è destinata alla produzione di energia e nei paesi benestanti una parte considerevole di alimenti finisce nella spazzatura (Food Waste). In base a uno studio condotto dalla FAO, questi rifiuti ammontano, a seconda della regione, da 120 a 300 kg pro capite, all'anno, in tutto il mondo.