Il «Geschmacksträger»: un food truck in corsia di sorpasso

Con le prelibatezze del loro chiosco-furgone, da due anni Fabian Devos e Christian Böni fanno la felicità di visitatrici e visitatori dei festival in tutta la Svizzera orientale. Da veri professionisti con idee chiare e solidi principi, puntano su prodotti locali e sapori autentici.

Quella del chiosco di Fabian e Christian è la storia di un’ascesa rapida: l’idea nasce nell’inverno del 2016, a maggio i due trovano un furgone fuori servizio e un mese più tardi, allo Streetfood Festival di San Gallo, inaugurano la loro cucina mobile. Dopo 72 ore e innumerevoli hamburger, Devos e Böni capiscono di aver colto nel segno. E da allora gli affari procedono bene.

Stop – Reset – Go!

Ciò che era iniziato senza un progetto preciso oggi è una piccola azienda con 15 collaboratori. L’attività, infatti, non è rimasta circoscritta al food truck: «Nel furgone non cuciniamo, ci limitiamo a dare il tocco finale. Inizialmente preparavamo l’intera mise en place nella nostra cucina di casa. Talvolta i nostri forni erano in funzione per settimane, dato che dovevamo cuocere a bassa temperatura la carne per 1500 hamburger», ricorda Devos. «È ovvio che non era un sistema efficiente né desiderabile per una vita privata tranquilla.» Dopo la seconda stagione estiva, durante la quale Devos e Böni riuscivano a malapena a gestire l’enorme quantità di ordini, è risultato chiaro che fosse necessario reimpostare l’attività ex novo. In quel periodo entrambi lavoravano ancora a tempo pieno presso un’altra azienda di catering di San Gallo, ma dall’autunno 2017 hanno deciso di dedicare tutte le loro energie alla loro impresa. La situazione scomoda della cucina è stata risolta con la decisione di affiancare al chioscofurgone un piccolo ristorante che hanno aperto nel centro storico di San Gallo. «Grazie al ‹Geschmackslokal› abbiamo ora una cucina di produzione, spazio a sufficienza per dispensa e frigoriferi e una sede fissa dove possiamo essere presenti indipendentemente dalla stagione e dagli eventi.»

I buoni sapori come modello di business

Quando il «Geschmacksträger» è impegnato in festival o grandi eventi, l’offerta è costituita da street food. «Gli hamburger di ogni tipo non possono naturalmente mancare», spiega Devos, «ma ciò non significa che i nostri panini contengano solo polpette di carne macinata!» Il campione di vendita, ormai diventato quasi un classico, è costituito da petto di manzo cotto a bassa temperatura, tagliato a fette sottili à la minute, riscaldato e servito in un panino di focaccia. I due professionisti del gusto amano servire anche panini farciti di pancetta brasata o di Flank Steak: «Sotto il profilo del sapore sono tagli di carne semplicemente insuperabili.» Per far risaltare al massimo il carattere dei loro ingredienti, Devos e Böni seguono un approccio minimalista: «Tutto ciò che si trova al nostro banco è semplice e sobrio. Da noi non si trovano complicati cocktail di spezie né mix di salse. Per questo è tanto più importante che a fare da protagonista sia il sapore della carne.» Inoltre, tagli come il petto di manzo o determinati Special Cuts si addicono perfettamente a un chioscofurgone, poiché possono essere cotti in precedenza e serviti già pronti sul posto.

Per l’acquisto della carne i due cuochi puntano con convinzione esclusivamente sulla carne svizzera, prestando attenzione a rifornirsi presso aziende locali. Per esempio, la carne lavorata nel «Geschmacksträger» viene acquistata direttamente da due macellai dell’Appenzello. «Uno di loro era addirittura un mio compagno di scuola», racconta Devos divertito. «Dedicare grande attenzione alla scelta dei prodotti, come facciamo noi, richiede molto lavoro: pertanto la qualità dei prodotti si ripercuote anche sul prezzo. L’equazione ‹fast food = cibo a buon mercato› decisamente non si applica alla nostra attività», afferma convinto Devos, annuendo soddisfatto: «Il successo della nostra formula e l’entusiasmo dei clienti ci confermano costantemente che la strada intrapresa è quella giusta.»

Molte altre informazioni sul premio «La nostra scelta: carne svizzera» sono disponibili qui.