Intorno al fuoco!

Per arrostire il cibo su un falò, il fuoco è fondamentale. Per accenderne uno, non è necessario essere degli scout: basta seguire queste semplici istruzioni.

1. Preparazione del focolare

Accertatevi che tutt’intorno non si trovi nulla di infiammabile, rami pendenti compresi. Un anello di pietre asciutte o di sabbia vi aiuterà a circoscrivere il falò.

2. Ricerca del materiale combustibile

Come ausilio per accendere il fuoco potete usare un’esca costituita da foglie, licheni, pigne, aghi di pino o corteccia di alberi, purché secchi. Accertatevi che la legna da ardere non sia verde.

3. Costruzione della piramide

Disponete a terra una base di ramoscelli e su questi distribuite l’esca per il fuoco. I ramoscelli servono a isolare l’esca dall’umidità e a far sì che in seguito le braci ricevano ossigeno a sufficienza. Al di sopra del materiale di innesco costruite una piccola piramide di rami sottili.

4. Accensione della piramide

Accendete il fuoco dando le spalle al vento, incendiando il materiale di innesco nel punto più profondo possibile. Non appena si intravedono le prime fiamme, soffiate con cautela.

5. Mantenimento del fuoco

Alimentate costantemente il fuoco con rami più grandi. Non lasciatelo ingrandirsi oltre il necessario e assicuratevi sempre un rifornimento sufficiente di legna da ardere.

6. Spegnimento delle braci

Prima di andarvene, spegnete sempre le fiamme e le braci con acqua, sabbia o terra. Smuovete le ceneri con un ramo: il fuoco è spento solo quando le braci non sono più ardenti e nell’aria non volano più scintille.